Tentativi di restabilire
 l'unità della chiesa in Europa

1) Giovedi, 5 ottobre, mattina:
Ecclesiologia

  1. Le condizioni dell'unità della chiesa
  2. Quando esiste uno schisma?
  3. Vat. II distingue tra due spezie di separazioni
  4. Che cosa è uno schisma tra chiese sorelle?
  5. Che cosa è uno schisma tra la chiesa e una "communità eccle­siastica"?
  6. In che modo si restabilisce l'unità in quei due casi?

2) Giovedi, 5 ottobre, dopo pranzo:
Storia delle separazioni

  1. Quando e dove chiesi si sono separate?
  2. Quando e dove "communità ecclesiastiche" si sono separate dalla chiesa?
  3. Separazioni a causa di una vera contradizione sulla fede
  4. Separazioni a causa di concetti dogmatici o di problemi di diritto canonico

Schisme interne dai latini

  1. Il grande schisma papale medievale
  2. La reformazione
  3. Il movimento vecchio-cattolico

Escurso: Possibilità di grande varietà problema per l'unità

Schisme interne dai greci

  1. La dinamica zentrofugale dopo la perduta del imperatore-coordinatore
  2. Usurpazione di ecclesiastica autonomia a Mosca (1448), in Europa sud-est (sec. XIX) e dopo la fine dell'Unione Sovietica
  3. I "rascolnichi" in Russia

Per 200 anni latini e greci viceversa se consideravano come "se­­pa­rati nella fede". Perchè?

3) Venerdi, 6 ottobre, mattina:
Tentativi di restabilire l'unità nell'antichità tar­diva con o senza successo

  1. La corrispondenza di 433 tra le chiese di Antiochia e di Alessandria
  2. Imperatore Giustiniano stabilisce la "Pentarchia" per conso­lidare l'unità non solo della chiesa ma anche dell'impero (colla consequenza che nei secoli sequenti anche ragioni politiche poterono essere un pericolo per l'unità della chiesa)
  3. Il sinodo di Toledo del 589
  4. Per recuperare l'unità della chiesa e dell'impero dopo la conquista persiana di Gerusalemme (612) l'imperatore Heraklios (610-641) conduce la prima crociada dei cristiani 

4) Venerdi, 6 ottobre, dopo pranzo:
Tentativi di restabilire l'unità nel medioevo

  1. Secondo le idee del tempo la coronazione di Carlo Magno era pericoloso per l'unità della chiesa
  2. L'idea sull'unità ecclesiastica dei normanni e dei crucigeri medievali
  3. Il quarto concilio del Laterano da ragione ai normanni e crucigeri riquardo la loro idea sull'uni­tà ecclesiastica
  4. Cercando aiuto contro i Turchi l'imperatore bizantino con­sentì alla convocazione del concilio di Firenze
  5. Tentativi papali di organizzare crociade anti-osmaniche per la difesa dei paesi europeici

 

5) Sabato, 7 ottobre, mattina:
Che cosa c'era e che cosa non c'era negli anni 1054, 1204, 1438/39 e 1651?

6) Sabato, 7 ottobre, dopo pranzo:
"Cuius regio, eius et religio"

  1. Dopo la guerra europea di 40 anni il modello di unità creato dall'im­pe­ra­tore Giustiniano e stato applicato nei piccoli stati in Germania
  2. Come concepirono i principi europei del sec. XVII il cambio di confessione dei loro subditi, non essendo loro stati dittatori come Hitler o Stalin?
  3. Da quando cattolici e protestanti sono stato considerati come "separati nella fede"

7/8) Venerdi, 13 ottobre, mattina e dopo pranzo:
Unioni parziali con Roma e colla Chiesa Russa o Rumena
  1. I Maroniti
  2. L'unione dei syriani orientali (1552)
  3. L'unione con Roma desiderata dalla metropolia di Moldova nell'anno 1588
  4. L'unione di Brest (1597/98)                           
  5. L'unione degli Uskoki (diocesi di Marča) nei primi decenni del sec. XVII
  6. L'unione di Užgorod (1646)
  7. L'unione ecclesiastica in Transilvania
  8. L'unione dei Melchiti (1724/1729)
  9. Unioni col scopo di "redurre ovile perdute a casa", organizza­te dai cattolici e della Chiesa Russa o Rumena

9) Sabato 14 ottobre, mattina:
Il Movimento ecumenico del sec. 20

10) Sabato 14 ottobre, dopo pranzo:
Cercare l'unità visibile tra le chiese nello spirito del secondo concilio del Vaticano per mezo del dia­logo

Esame: Martedi, 17 ottobre, mattina.